Anarchico

Conosco il vento di questa terra. Spira dapprima come una brezza leggera, poi rinforza e gonfia le vele. Porta profumi dalla costa, ma sospinge lontano dove abitano solo le tempeste.
Conosco ogni presagio, so leggere la mano e gli occhi della gente, eppure, pur comprendendolo, resta celato il mio destino da una coltre di grigia nebbia.
Conosco i capelli che profumano, i cuori e le gole che si serrano, i respiri ed i fetidi rigurgiti.
Posso tutto, posso perfino toccarvi.
Con gli assi in mano so giocare una partita persa in partenza.
Per dove parta, poi, poco importa. Ricomincio a giocare.
So chi siete e non manco di sapere chi sono io: Nessuno.
Non avete capito nulla? E cosa pretendete? Dannate risposte, ecco, quando non sapete nemmeno farvi le domande.

Annunci

3 responses to “Anarchico

  • sergio

    Ne scriverai altri di testi così? Perfetti, pieni, lucidi. Finali. La mia idea è qui dentro c’è una fine ed un possibile inizio: mi viene voglia di scriverci una trentina di post perchè gli stimoli sociali, esistenziali, ideologici sono tantissimi. Probabilmente finirai anche tu inghiottito dall’oceano del web, dai centomila blog che si rivolgono al niente e lo ribadiscono, non c’è nemmeno un cimitero monumentale per le cose che hano un senso e una sintassi vera, accidenti.
    Ho conosciute le tempeste e le oasi dalle quali si riparte uomo, anche stavolta ne arriverà una che tutti definiranno catastrofica ma sono solo bugie.Mi piace pensare che so chi sei, del resto non mi importa nulla. Ciao

    • Tommaso Brescianini

      L’interpretazione data da una lettura attenta è il rispetto che qualunque scrittura merita. Non è cosa banale come sembra e riesce a pochi. Grazie Sergio, Nettuno per il momento non mi avrà, poiché non è quest’oceano che mi spaventa. A presto.

  • poetella

    qual’è dunque l’oceano che ti spaventa? Ammesso esista…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

BloggOne

The dreams in which I'm dying are the best I have ever had

☆ Pensieri Sparsi di una Psicopatica ☆

●○•°La mia mente è un turbinio di parole sparse che cercano un senso°•○●

Chiara Vacilotto

Veni vidi Vaci

ragionevolidubbi

fosse anche un sogno matto

vibrisse, bollettino

di letture e scritture a cura di giulio mozzi

Sesquiotica

Words, words, words

Al di là del Buco

Verso la fine della guerra fredda (e pure calda) tra i sessi

Perfidia 2.0

Il blog di Antonella Grippo

Tiziana Campodoni - Blue moon

"quelle che contano sono le note che non senti" (W.count Basie)

viviennelanuit

Thrill, Sex and Netiquette

Quasi a Occidente

Terzo e ultimo blog per Emiliano B

The Lark and the Plunge

La letteratura, come tutta l'arte, è la confessione che la vita non basta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: